Fashion News:

AltaRoma, The Secrets of Couture

Al posto d’onore, all’interno delle ex caserme del Guido Reni District, The Secrets of Couture diventa il luogo a Roma dove immaginare, rilanciare e declinare la couture in una nuova ottica contemporanea e internazionale.  

Nato da un’idea di Silvia Venturini Fendi e realizzato da Altaroma, The Secrets of Couture affronta la trasmissione dei saperi come argomento primario per la tutela del Made in Italy. I segreti del mestiere, che altrimenti rischierebbero di rimanere patrimonio inutilizzato, vengono avvicinati alle nuove generazioni attraverso nuovi codici.  

Partendo da Roma, e diffondendosi velocemente in tutto il mondo, si promuove una concezione moderna e concreta di lusso artigianale e sartoriale, confermando Altaroma come centro propulsore di questo prezioso lascito. In questa edizione, per approfondire l’importanza di questa rielaborazione contemporanea del lusso, è stato invitato un artista di fama internazionale, il fotografo americano Jeff Bark, noto per i suoi editoriali iconici pubblicati su testate quali Dazed and Confused. Il suo immaginario a metà tra il fantastico e postmoderno, ne fa uno dei fotografi più rappresentativi nel fashion system. Le sue foto popolate da creature mitologiche, animali fantastici, giovani Adamo ed Eva ritratti in paesaggi di sogno, a metà tra periferie urbane e quadri preraffaelliti sembrano essere la risposta contemporanea alla pittura romana del ‘500 e ‘600.  Come già avvenuto nella prima edizione, l’artigianalità viene raccontata attraverso una serie di video installazioni create da Jeff Bark appositamente per Roma, la tecnologia digitale trasformerà lo spazio nudo e scarno di archeologia industriale, in un setting onirico ed emotivo, un omaggio alla città eterna e alle sue suggestioni. Un video editoriale creato dall’artista americano, con il sapiente styling di Lana Jay Lackey, assumerà le sembianze di un quadro dipinto a olio, intenso, palpitante, simile ad una tela rinascimentale in movimento, in cui gli abiti esposti dei couturier diventano protagonisti di una nuova storia.  Un’esposizione che diventa appuntamento per tutti quei giovani couturier che vogliono cogliere la possibilità di esporre le loro creazioni nell’ambito di Altaroma, raccontando nuove ‘narrazioni’ di sperimentazione. Hussein Bazaza, Antonio Grimaldi, Krikor Jabotian e Aouadi Paris, sono i quattro interpreti internazionali, scelti tra i creatori italiani e stranieri più stimati del momento, per esporre a Roma alcuni tra i loro pezzi più significativi. Un allestimento scenico realizzato attraverso un gioco di proiezioni, di frame e di video che si inseriscono tra gli abiti esposti, creando un’esperienza unica per il visitatore.

  

Share :
Well done! Now you can subscribe our newsletter click here for registering.